Panni news

canzone panni
>
Raccolta musiche Pannesi
SITO DELLA BANDA DI PANNI ( si ascolta la banda )
http://www.armoniapannese.it/Banda/tabid/468/Default.aspx”banda di panni
Panni jè nu bellu paes 1.a parte
https://docs.google.com/file/d/0B2baQkKIYkXEX2NYWWRfaXJIVEU/edit?usp=sharing
Panni jè nu bellu paes 2.a parte
https://docs.google.com/file/d/0B2baQkKIYkXEQVI4MmxFaVpwX2c/edit?usp=sharing
Canzone per Panni dei ragazzi di casa nostra
https://docs.google.com/file/d/0B2baQkKIYkXELUw3Y3IzZXl4dHc/edit?usp=sharing
*****
Raccolta video Pannesi
http://www.youtube.com/user/zampognapanni/videos
http://www.youtube.com/channel/UCOuFyADcERqVX1La52oem3Q/videos
http://www.youtube.com/user/francopanni/videos
http://www.authorstream.com/francopanni/francopanni/
http://www.youtube.com/user/luckyman770111/videos?view=0&flow=grid
http://francopanni.altervista.org/sitofranco/?page=5 qui per tutti gli altri
*******
Raccolta foto Pannesi
https://picasaweb.google.com/116688692290502160843?noredirect=1
https://picasaweb.google.com/109341377511533765887
https://www.facebook.com/giovanni.rainone.7/photos_albums
https://www.facebook.com/pietro.demichele/photos?collection_token=1603111348%3A2305272732%3A5
https://www.facebook.com/pietro.demichele/photos?collection_token=1603111348%3A2305272732%3A6
http://francopanni.altervista.org/sitofranco/?page=5 qui per tutti gli altri
*******
Raccolta Prosa & poesie Pannesi
http://luciamanuppelli.altervista.org/blog/
http://lucybianco.blogspot.it/
http://www.montesario.altervista.org
http://www.montesario.altervista.org/ebook.php
http://francopanni.altervista.org/sitofranco/?page=5 (qui per tutti gli altri)
*******
Eventi Pannesi
Manifestazioni Civili
**
La banda di Panni è presente in tutti gli eventi Pannesi Clicca qui ➜http://www.armoniapannese.it

Martedì grasso: sfilata di Carnevale per le vie del paese.
19 marzo: falò di San Giuseppe.
15 agosto: Festa delle spighe
http://rete.comuni-italiani.it/wiki/Panni/Festa_delle_spighe
Agosto: organizzazione di eventi culturali, artistici, sportivi e ludici, mostre, sagre, serate danzanti, spettacoli vari,
“Agosto pannese”, con serata finale il 27 agosto.
Periodo autunnale/invernale: organizzazione di sagre di prodotti tipici locali.
Il tutto è curato dal Comitato Feste, in collaborazione con la Pro Loco e l’A.S.C.D. Panni.
http://www.ascd-panni.it/
***
Manifestazioni Religiose
**
Domenica delle Palme
Nelle vecchie generazioni, i giovani che intendevano sposarsi (dopo aver avuto il consenso dei genitori), nella ricorrenza della Domenica delle Palme usavano questa tradizione: il fidanzato portava in dono alla fidanzata un oggetto d’oro, legato alla “palma penta” (palma intrecciata), dopo averla fatta benedire in chiesa. La fidanzata a sua volta, il giorno di Pasqua, regalava al fidanzato una camicia.Il giorno del matrimonio in municipio, dopo aver pronunciato il “sì”, venivano distribuiti sigari ai parenti e agli amici. Poi si faceva un corteo dove le donne andavano avanti con la sposa in mezzo e gli uomini le seguivano con lo sposo in mezzo; si andava alla casa della fidanzata dove oltre a bere bibite e vino si ballava la tarantella.Due o tre giorni prima delle nozze, le donne parenti andavano a fare il letto (la sposa fino al giorno del matrimonio doveva dormire in questo letto, per timore di profanazione e di furto) e a sistemare la nuova casa.
Corpus Domini
a Panni, nella festa del Corpus Domini si usa preparare gli altarini, tappa della processione in quanto il parroco si ferma col Santissimo e recita una preghiera. Gli altarini sono in tutto una dozzina, abbelliti con petali di ginestre e di rose; per le strade le famiglie al passaggio della processione rivestono i balconi di coperte di seta e accendono le luci che danno sulla strada.
24 giugno: processione per il rientro della Madonna del Bosco dal convento alla Chiesa Madre.
è il giorno in cui il popolo si reca al santuario della Madonna del Bosco per prendere la statua venerata e portarla nel paese dei suoi devoti; la fine invece è segnata dal ritorno della statua della Madonna al santuario nel bosco il 28 agosto. In questo arco di tempo vengono organizzate manifestazioni a livello culturale, tradizionale, sportivo, artistico, gastronomico e inoltre per i giovani ma anche per le altre fasce di età, vengono organizzate serate danzanti al “Castello”.I giorni più importanti sono quelli dei Santi patroni di Panni.Oltre a questi due giorni tra le manifestazioni più importanti, oltre alla “Corrida”, ai “Tornei sportivi”, alle “Serate di Cabaret e di musica Folkloristiche” è da non perdere le serate della “Sagra con prodotti tipici locali”, la “Mostra dell’artigianato” e la bellissima “Festa delle spighe”.
http://rete.comuni-italiani.it/wiki/Panni/Festa_delle_spighe
6 luglio: processione di ringraziamento alla Madonna del Bosco per il miracolo della pioggia.
la Madonna del Bosco è la protettrice di Panni, la quale apparve ad una pastorella in un bosco distante dal paese 7 km. Sono avvenuti diversi miracoli riconducibili alla venerata: nel1794 una stagione piovosa impedì la crescita dei seminati, che erano così bassi come nel mese di marzo. I cittadini sgomentati si rivolsero alle grazie della Madonna del Bosco. Il 6 luglio, infatti, si recarono al santuario e qui vi giunsero tutti bagnati a causa della pioggia. La loro preghiera servì, in quanto una luce abbattutasi sulla chiesa rischiarò il cielo ed allontanò le nubi; è tutt’ora visibile un crepaccio creato da quella folgore. :Quell’anno così memorabile, per esser cessata la pioggia, si fece un raccolto così abbondante che mai se ne ricordarono nel passato. A devozione di questo miracolo si stabilì la festa del 6 luglio, che ancora oggi viene celebrata.Tre anni dopo, cioè nel 1797, si ebbe un altro miracolo: i fedeli si recarono al convento a chiedere la grazia affinché finisse la siccità; la pioggia arrivò e anche quell’anno si fece anche un buon raccolto.La popolazione Pannese dona ancora oggi oggetti d’oro in riconoscenza delle grazie ottenute e vicino casa loro fanno cantare l'”Ave Maris Stella” in omaggio alla Madonna.
22 luglio: processione per il terremoto.
*
Ultimo sabato di luglio: processione per il colera.
Nel 1837 invece, un terribile colera mieteva vittime; i fedeli la notte tra il sabato e domenica a fine luglio, si recarono in chiesa verso le 3 di notte, prendendo l’immagine della Vergine e portandola in processione per il paese. Anche questa volta la grazia venne concessa dalla Madonna e oggi il popolo Pannese si riunisce in processione recitando il rosario in memoria di tale miracolo.
15 agosto: processione in onore dell’Assunta in concomitanza della Festa delle spighe http://rete.comuni-italiani.it/wiki/Panni/Festa_delle_spighe.
26-27 agosto: festa patronale in onore di San Costanzo Martire e della Madonna del Bosco.
il paese si colora non solo per la coperte stese dalle famiglie, ma per i giochi popolari che si usano fare come il ”palo della cuccagna” e “lu cicino”.,Il “palo della cuccagna” è un palo tutto unto di sapone e olio in cima al quale si mettono caciocavalli, salsicce, prosciutti, bottiglie di vino… il divertimento arriva quando, comincia l’impresa ardua cercando di arrampicarsi per prendere i premi, la maggior parte dei partecipanti scivola al primo tentativo.
26 agosto: processione in onore di San Costanzo Martire.
27 agosto: processione in onore della Madonna del Bosco.
leggenda narra che in mezzo al Piano, poco distante dalla cappella di San Vito, si alzò il palco e, con tutto il popolo ad assistere, vi fu la cerimonia dell’incoronazione. Nel momento in cui la corona fu deposta sul capo della statua della Venerata, il sole si oscurò. Molti pensarono ad un miracolo, così da quel momento fu detta Maria S.S. Incoronata del Bosco.La devozione per la Venerata dal popolo di Panni è assai sentita, lo dimostrano i tanti doni d’oro fatti alla Madonna, a tal punto che quando esce in processione vi si può vedere solo il volto in quanto per il resto del corpo è coperta da oro. Parte dell’oro fu venduto per ristrutturare la chiesa Madre.
28 agosto: processione di rientro della Madonna del Bosco al convento; segna la fine dell’estate pannese.

Tradizione del Santo Natale
la sera di Natale il fidanzato si recava a casa della fidanzata per trascorrere la serata insieme in famiglia, portando con sè “lu cioccr” (il ceppo) e facendolo bruciare. Il ragazzo restava in casa della ragazza fin quando “lu cioccr” non si fosse consumato. Era, quindi, suo interesse portare un ceppo il più grande possibile, in modo da poter restare in casa della fidanzata più a lungo.
Tutto il periodo Natalizio è movimentato dal suono della nostra ” Zampogna di Panni ” del maestro Tonino Mauriello ed i suoi componenti
http://zampognadipanni.altervista.org/home/
******Conoscere Panni: Ritratto della città
Panni in Provincia di Foggia, la perla dei Monti Dauni Meridionali
*
” quando giù nel Tavoliere tutto arde la calura, su nell’altopiano Pan si gode la frescura “
*
Clicca sul link qui sotto
http://rete.comuni-italiani.it/wiki/Panni
*******
L’informazione Pannese nel WEB
” quando giù nel Tavoliere tutto arde la calura, a Panni su nell’altopiano Pan si gode la frescura ”
**
Questo documento è stato creato con notizie prese dal sito di Franco Cocciardi:

“http://www.youtube.com/watch?v=SUjCIXig-Es&feature=relmfu” Cliccaci su per il filmato della festa delle spighe
*
“http://www.youtube.com/embed/mEZDj3KCL9c” Cliccaci su filmato storico per l’arrivo dell’acqua a Panni del 1949
*
Giornalismo locale e digitale: l’unione fà la forza ?

Panni è un palcoscenico, un microcosmo, una metafora del mondo. La sua terra è un valore aggiunto, il centro del mondo. Come diceva Tolstoj: il tuo villaggio è il centro del mondo, racconta il tuo villaggio e racconterai del mondo.

**.**
Panni, la sua storia e le sue leggende compresa quella di Panni e Montaguto.
*
Una delle tante leggende sull’origine di Panni dice che un pastore dauno si fermò a pascolare sulle colline pannesi, costruì un pagliaio e ci rimase una stagione; constatato però che si trovava bene chiamò tutti quelli che conosceva e cosi crebbero le famiglie. In seguito a delle ricerche, però, è stato anche avanzata l’ipotesi di un origine ligure: si è ipotizzato che i liguri nel Medioevo si fossero rifugiati nel centro-sud dell’italia per sfuggire alle invasioni barbariche e fondarono il paese di Panni. Di nessuna di queste due leggende è stata provata la veridicità ma di fatto sulla stendardo dcl Comune di Panni è raffigurato il dio Pan,venerato da questi popoli, con barba, corna e zampe di caprone in piedi su un cane. Errava per i boschi e le montagne suonando il suo inseparabile flauto ed i pastori lo veneravano perché proteggeva le greggi.
Panni ha una posizione geografica limitrofa tra Puglia e Campania, tra Daunia e Irpinia; occupa quel territorio che fin dall’antichità non presentava confini ben definiti: I suoi abitanti partecipavano al mondo dauno ma anche a quello irpino e per questo il dialetto pannese è un misto tra quello foggiano e il napoletano.
Un segno evidente del passato è quel muro che i Pannesi comunemente chiamano ‘Castello’. anche la sua storia non è molto chiara. Secondo alcuni era una torre di vedetta dalla quale si poteva sorvegliare il territorio circostante per paura di qualche invasione, secondo altre fonti il muro era stato costruito perchè c’era un odio profondo tra gli abitanti di Panni e quelli di Montaguto, cosi i pannesi volendo fare un dispetto ai montagutesi avevano capito che costruendo questo muro il sole non avrebbe illuminato Montaguto. Non tutto il popolo di Panni era però d’accordo, infatti.
un ragazzo (oppure il parroco del paese ?) aveva la fidanzata (forse la perpetua ?) montagutese e ideò un sistema per far sì che il sole illuminasse la casetta dell’amata (della perpetua). Fece un buco nella parte superiore del Castello e così il sole illuminò la casa della sua innamorata (forse della sua perpetua).
Quest’ultima è un’altra leggenda che si tramanda ormai da varie generazioni.
Ai piedi del Castello c’è una fessura nella roccia che noi chiamiamo la “spaccaz” e come quasi tutti i luoghi di Panni anch’essa ha una leggenda.
Si dice che prima era il rifugio di uno gnomo ‘lu scazzamatiedd’ che col suo cappellino rosso ogni tanto appariva nel bosco e sfidava lo sprovveduto passante a togliergli il cappello. perché se questi vi fosse riuscito sarebbe diventato ricco.
Molte persone hanno affermato di averlo visto, ma di non essere riusciti a togliergli il cappellino. Quando qualcuno diventa ricco all’improvviso i Pannesi dicono che ha trovato ‘lu scazzamatiedd‘. In seguito, per non alimentare ulteriormente la fantasia popolare su questa leggenda, è stata posta una Madonnina nella ‘spaccaz’ sotto la quale scorre una fontana.
**********

Così i Pannesi raccontano Panni:

– Nel Cuore Di Panni: periodico Pannese presente su Facebook

– Il Castello Di Panni: periodico Pannese presente su: Facebook,
su Twitter ( ilcastellodipanni oppure @ilcastellodipan) e
sul blog http://www.ilcastello-online.blogspot.it
*

“http://rete.comuni-italiani.it/wiki/Panni” – aggiornato da Franco Cocciardi
“http://www.francopanni.altervista.org/” – sito personale di Franco Cocciardi
“http://www.ilpannese.altervista.org/” – sito personale by G.L.
“http://luciamanuppelli.altervista.org/” – sito personale di Lucia Manuppelli
“http://www.toninomauriello.altervista.org/” – sito personale di Antonio Mauriello
“http://zampognadipanni.altervista.org/” – sito Zampogna di Panni di Antonio Mauriello
“http://www.neotime.it/” – sito personale di Valentino Bianco
“http://www.comune.panni.fg.it” – sito ufficiale del Comune di Panni
“http://www.armoniapannese.it/” – sito della Banda di Panni
“http://www.santamariastella.it/” – sito della Casa di Cura per Anziani di Panni
“http://carminelapolla.altervista.org/” – sito personale di Carmine Lapolla
“http://ilcastello-online.blogspot.com/” – blog personale di Pietro de Michele
“http://www.info-lab.it/panni/index.htm” – sito personale di Franco De Michele (Tabba)
“http://www.panni1.altervista.org” – sito personale di Pino Mastrangelo
“http://www.montesario.altervista.org” – sito personale di Pino Mastrangelo
“http://montesario.blogspot.it” – blog personale di Pino Mastrangelo
“http://www.koko.altervista.org” – sito personale del Dott. Kokò & Gegè ( ? )
“http://demikar.altervista.org” – sito personale di Renato De Michele
“http://www.ascd-panni.it/” – sito ufficiale dell’Associazione Sportiva di Tony Spada
“http://lucybianco.blogspot.com/” – sito personale di Luciana Bianco
“http://ypsc.org/” – sito ufficiale dell’Associazione Pannese di Providence (Stati Uniti)
“http://web.tiscali.it/panni” – sito personale di Rocco Gesualdi
“http://www.cooperativalarosa.it” – sito ufficiale Coop. “La Rosa” di Angelo Gesualdi
“http://www.gianlucaveggia.it” – sito personale di Gianluca Veggia
“http://www.norciasculture.it” – sito ufficiale di Mimmo Norcia

******
NA VOT….Una settimana prima del matrimonio ,il corredo,lavato e accuratamente stirato,veniva esposto e successivamente trasferito a casa dei futuri sposi in grosse ceste,portate sul capo da ragazze che sfilavano,come in processione,accompagnate dalla musica.Insieme con loro andava la mamma della sposa che,aiutata dalla sarta,sistemava la biancheria nei mobili e preparava ”lu liett”alla presenza della suocera.

This entry was posted in 11 - ADMIN. Bookmark the permalink.